Missionari della Via

Missionari della Via

mercoledì 8 maggio 2024

Settimana Santa e Pasqua 2024

 Ringraziamo il Signore per tutti i momenti di grazia che ci ha fatto vivere insieme nella gioia di Cristo Risorto!

"La Pasqua non accade per consolare intimamente chi piange la morte di Gesù, ma per spalancare i cuori all’annuncio straordinario della vittoria di Dio sul male e sulla morte. La luce della Risurrezione [...] genera discepoli missionari che “tornano dal sepolcro” (cfr v. 9) e portano a tutti il Vangelo del Risorto. Ecco perché, dopo aver visto e ascoltato, le donne corrono ad annunciare la gioia della Risurrezione ai discepoli. Sanno che potrebbero essere prese per pazze, tant’è che il Vangelo dice che le loro parole parvero «come un vaneggiamento» (v. 11), ma non sono preoccupate della loro reputazione, di difendere la loro immagine; non misurano i sentimenti, non calcolano le parole. Soltanto avevano il fuoco nel cuore per portare la notizia, l’annuncio: “Il Signore è risorto!". Com’è bella una Chiesa che corre in questo modo per le strade del mondo! Senza paure, senza tatticismi e opportunismi; solo col desiderio di portare a tutti la gioia del Vangelo. A questo siamo chiamati: a fare esperienza del Risorto e condividerla con gli altri; a rotolare quella pietra dal sepolcro, in cui spesso abbiamo sigillato il Signore, per diffondere la sua gioia nel mondo" (papa Francesco).




























stampa la pagina

giovedì 18 aprile 2024

Giornate di ritiro a Napoli

  Ultime due giornate di ritiro mensile con i laici della Comunità missionaria della Via a Napoli. Ringraziamo il Signore per tutti i momenti di grazia vissuti, gli incontri e le belle condivisioni.

"Il cristiano, quando prega, non aspira alla piena trasparenza di sé, non si mette in ricerca del nucleo più profondo del suo io. Questo è lecito, ma il cristiano cerca un’altra cosa. La preghiera del cristiano è anzitutto incontro con l’Altro, con l’Altro ma con la A maiuscola: l’incontro trascendente con Dio. Se un’esperienza di preghiera ci dona la pace interiore, o la padronanza di noi stessi, o la lucidità sul cammino da intraprendere, questi risultati sono, per così dire, effetti collaterali della grazia della preghiera cristiana che è l’incontro con Gesù, cioè meditare è andare all’incontro con Gesù, guidati da una frase o da una parola della Sacra Scrittura" (papa Francesco).












stampa la pagina

lunedì 8 aprile 2024

Missione Chivasso

Piccola missione a Chivasso nel tempo di Quaresima...

Il tempo di Quaresima è un tempo di grazia per ritrovare la rotta della vita, per liberarci da tanti pesi inutili e rinnovare il cuore. La Quaresima è un tempo per riscoprire che ciò che conta è l'amore, stringendoci a Dio (preghiera), ritrovando gli altri (elemosina) e ritornando alla verità di noi stessi (digiuno). Se vogliamo vivere e non vivacchiare abbiamo anche questi quaranta giorni per riscoprire ciò che davvero vale! (fra Umile mdv).












stampa la pagina