Missionari della Via

Missionari della Via

martedì 18 ottobre 2016

A piedi fino alla porta santa ...

Cortile della Chiesa di Santa Chiara, appuntamento per il pellegrinaggio verso la Cattedrale di Lamezia Terme per varcare insieme la Porta Santa in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia indetto da Papa Francesco. Distanza 6500 mt! E’ una mattinata calda e soleggiata, temperatura ottima! Tutti “armati” di scarpe comode, bottiglietta d’acqua e panino nel sacco, ci ritroviamo con fra Umile e Suor Chiara per la partenza. Siamo in 15 e sono con noi anche alcuni ragazzi immigrati del campo di accoglienza! Commenti prima della partenza: “No… io non posso riuscirci, a metà percorso mi faccio venire a prendere”.“Mi hanno detto che oggi farà caldissimo, penso che svenirò”. “I miei figli mi prendono in giro… Aspettano la telefonata per venire a portarmi al pronto soccorso al primo kilometro!!!”. Nonostante tutto, facciamo la preghiera tutti insieme e alle 7:45 inizia il cammino, pieni di tanta buona volontà. Musica, canti e tanta gioia… ci mettiamo in strada nella curiosità delle persone che si affacciano ai balconi o passano con la macchina. A loro distribuiamo sorrisi e “pace e bene”! Intanto altri fratelli della comunità ci vengono incontro, la “fila indiana” aumenta e recitiamo il Santo Rosario e passo dopo passo procediamo. Dopo la preghiera raccolgo alcuni commenti: “Che strano sono a metà percorso e non sono stanca… e come se qualcuno da dietro mi spingesse aiutandomi a camminare!”. “Non solo sto al passo con gli altri, ma al microfono camminando sono riuscita pure a recitare una decina!”. Poi facciamo sola una piccola sosta e prima dell’ora prevista siamo già in città, quasi alla meta. Sudati, coloriti in faccia, tutti felici e soddisfatti ci dissetiamo e siamo pronti ad entrare nella Cattedrale. Emozionante… la nostra famiglia comunitaria con due delle nostra guide in un clima di profondo raccoglimento varca la porta per ricevere l’indulgenza, cioè la remissione della pena temporale dovuta ai nostri peccati da applicare per noi stessi o ai defunti come suffragio. Secondo le intenzioni del Santo Padre recitiamo al preghiera, la meditiamo, ci prendiamo il tempo necessario per ognuno per riflettere sulla straordinarietà di questo Giubileo e sulla immensa Misericordia di Dio! Fatto ciò… accompagnati dalla Chitarra di Suor Chiara, in gioiosa atmosfera cantiamo e animiamo la preghiera e ci prepariamo al ritorno per la Santa Messa che fra Umile celebrerà…. Quale modo più bello per completare il nostro pellegrinaggio. E infine passato mezzogiorno manca solo una cosa… il pranzo” Per chiudere questa bellissima esperienza comunitaria (Antonietta M.).




Nessun commento:

Posta un commento